Siete qui: Home Rose: descrizione e cure per mantenerle in giardino

Rose: descrizione e cure per mantenerle in giardino

rosa1

Quasi mi vergogno a scrivere qualcosa a proposito delle Rose: ci sono davvero intere enciclopedie che trattano solo dei vari tipi… Vorrei però potervi far conoscere dal punto di vista più pratico (“terra-terra” diciamo da queste parti!) le “regine dei giardini”.

Tanto per cominciare vediamo di fare un po’ di chiarezza sulle varie tipologie di rose: per mia comodità personale le divido in base al portamento ed alle dimensioni che raggiungono da adulte:

Rampicanti: raggiungono e spesso superano i 250 cm in altezza ma necessitano di sostegni.

rose rampicanti

Arbustive o cespugliose: hanno rami più o meno eretti, non necessitano di sostegni, l’altezza varia dalle rose nane alte solo una trentina di cm ai 150 e più delle varietà classiche da giardino.

rose cespuglio

Da macchia: hanno rami inizialmente eretti che però allungandosi tendono ad incurvarsi, il portamento è quindi piuttosto disordinato, non necessitano di sostegni ma appunto si accrescono “a macchia” raggiungendo i 150-180 cm in altezza e oltre i 200 cm in larghezza, naturalmente se non vengono potate.

rosa di macchia

Tappezzanti: di taglia più contenuta in altezza rispetto a quelle da macchia, hanno rami che tendono ad appoggiarsi sul terreno e ad aggrovigliarsi tra loro rimanendo però entro i 70-80 cm di altezza massima.

rose tappezzanti

Di ognuna di queste tipologie gli ibridatori, con un lavoro veramente inestimabile, hanno creato varietà con fiori grandi o piccoli, semplici o doppi profumati o inodori e di quasi qualunque colore possiate immaginare con l’esclusione del nero e del blu (: quelle che trovate dai fioristi di colore blu elettrico sono in realtà rose bianche cui è stato fatto assorbire un colorante!!).

In generale comunque tutte le Rose sono piante vigorose, amanti del sole e dei climi temperati, sono sensibili ai ristagni d’acqua, amano terreni profondi e purtroppo, in condizioni climatiche molto umide, sono sensibili a diverse malattie fungine e ad attacchi di parassiti animali.

A voi le scelte estetiche, ma ricordate sempre che per avere belle piante sane, generose nella fioritura, e armoniose nello sviluppo, dovrete poter dare loro spazi sufficienti, terreno concimato ed arieggiato, irrigazioni non particolarmente frequenti ma sufficienti a garantire il benessere delle piante anche nei momenti più critici dell’anno, la potatura adeguata e la cura di malattie e parassiti con trattamenti mirati e possibilmente preventivi.