Vendita piante esotiche

Vendita piante particolari ed esotiche per dare originalità al vostro spazio verde! 

E’ difficile tornare da un viaggio o da una vacanza e non avere in mente quella pianta spettacolare che ci ha riempito gli occhi di colore, così come alle volte è difficile trovare quella pianta che ricordate nel giardino della nonna e che non avete più visto da un sacco di tempo. Capitano infatti clienti che di queste piante ci chiedono se esistono ancora e se potrebbero vivere qui da noi…

Ho visto…una pianta esotica fatta come…

La cosa più ardua in tutto ciò è spesso proprio il riuscire ad individuare esattamente quale pianta state cercando perchè spesso, per i non addetti ai lavori, è piuttosto difficile fare una descrizione efficace di fusti, foglie e fiori, in questo aiutano moltissimo le fotografie soprattutto se comprendono dei particolari appunto almeno dei fiori e delle foglie.

Documentarsi sulle piante esotiche:

Una volta trovato il nome giusto, cerchiamo di documentarci sulle sue esigenze cercando di capire se è compatibile o meno col clima di Modena, o invece quali particolari accorgimenti bisogna usare per mantenerla, quindi vi comunichiamo le informazioni del caso e vi lasciamo decidere se procedere con la ricerca o meno. Soprattutto per quanto concerne le piante esotiche, abbiamo dovuto spesso, per onestà e coerenza di comportamento, dare delle delusioni a chi ci chiedeva come mantenere bouganvilee, agrumi, orchidee o altro: Modena ha un clima difficile e se è vero che in estate a volte sembra di essere ai tropici, è anche vero che abbiamo inverni freddi, umidi e lunghi che sicuramente non vanno d’accordo con molte specie di climi più caldi, inoltre la nostra acqua ed i nostri terreni sono in genere ricchi di calcare e sono poche le piante che lo tollerano bene (una per tutte è il Rododendro!). Quello che cerchiamo di fare come vivaisti seri è quello di dirvi esattamente come stanno le cose, offrirvi eventualmente delle alternative di scelta e lasciare a voi la decisione (però seriamente informata e consapevole) di provare o meno a prendervi cura di qualcosa di così “alieno” rispetto alle condizioni climatiche in cui viviamo. Dato che le richieste in questo senso stanno aumentando, abbiamo deciso di tenere in azienda, soprattutto nei mesi estivi, un piccolo campionario delle piante esotiche più richieste, quindi siamo in gradi di fornirvi i seguenti generi:

Vendita piante esotiche da fiore:

  • Bouganvillea;
  • Canna indica;
  • Dipladenia;
  • Hibiscus rosa sinensis;
  • Lantana;
  • Plumbago;
  • Solanum.

Vendita piante esotiche da fogliame:

  • Agave;
  • Aloe;
  • Banano;
  • Formium;
  • Palme;
  • Papiro.

Le piante scomparse e le piante passate di moda:

Un discorso diverso è invece quello delle piante scomparse solo perchè passate di moda: sono parecchie e i motivi che ne hanno provocato l’abbandono sono diversi, non ultimo quello dovuto alla scarsa conoscenza delle piante di molti giardinieri più o meno improvvisati. Come ho già avuto modo di dire nelle pagine di questo sito il numero di tipi di piante presenti nei nostri giardini si sta costantemente riducendo negli anni, col risultato che ormai gli spazi verdi delle nostre città sembrano fatti con lo stampino: cambia la disposizione ma le piante restano più o meno sempre quelle. Questo è un discorso che mi sta molto a cuore non tanto come vivaista (in fondo vendere una pianta o un’altra non fa molta differenza), ma come persona che ama le piante: rinunciare ad un cespuglio o ad una erbacea perenne perchè fiorisce solo per poco tempo o perchè per tre mesi non ha foglie, ci priva del piacere di veder cambiare il nostro giardino attraverso le varie stagioni. Ci impoverisce perchè perdiamo varietà e colori e quindi anche sensazioni. Quindi è vero che non potremmo mai avere una Bouganvillea piantata in giardino (non con la speranza di ritrovarla l’anno seguente!), però esistono molte altre piante che possono tranquillamente prosperare da noi, forse senza essere appariscenti come le piante esotiche, ma ricche di un loro fascino sottile legato proprio al cambiare delle stagioni, forse anche a qualche vecchio ricordo, che per me vale sicuramente la pena di rivalutare.